Cataratte

sapevo Ogni tratto di un viso, da un fremito del labbro Il turbamento di cHi mente. poi è Calato il buio e i volti non raCcOntano più niente

Visualizza articolo

Derma

s’aggrinza in mapPe geografichE articoLate e fragiLi. si macchia di arcipElaghi marroni lambiti di bianco: il nostro primo e ultimo vestito.

Visualizza articolo

32

32 http://wp.me/s2jr2T-32

ne perDe uno al mEse, ormai si è rassegnato. la liNgua ferma sul cavo. è sempre così. gliene resTano ancora ventotto. poI ridovrà succhiare.

Visualizza articolo

Face-o-mat Travels the World - 2013

E ora siamo qui
E ora siamo qui
perché senza coraggio
per la strada nuova
restando su quella
che da sempre percorremmo.
E che alla fine
ci ha percorso
asfaltandoci negli anni.

Visualizza articolo

Rimbalzi

Rimbalzi http://wp.me/s2jr2T-rimbalzi

Agosto, mare liscio liscio, un lago.

Padre e Figlio camminano sul bagnasciuga. Cercano conchiglie, rametti lisci e bianchi. Conchiglie integre o, seppur scheggiate, con una loro intrinseca bellezza. Le radici, non tutte, vengono scartate: quelle delle…

Visualizza articolo

Chi ascia il vecchio sistema operativo per IL NUOVO, sa quel che perde ma non sa quello che trova.

Chi ascia il vecchio sistema operativo per IL NUOVO, sa quel che perde ma non sa quello che trova.

È disponibile un nuovo aggiornamento, mi comunica la nuvoletta del writer OpenOffice.

Oh, un aggiornamento, proprio quello che ci vorrebbe per…

Visualizza articolo

GOOGLE TRENDS - AUTORI

catalogo:

"Neufeldt-Kuhnke" diving suit, 1923
Questo scafandro è stato utilizzato nei primi anni del XX secolo per lavorare in acque profonde: il sistema respiratorio è gestito in un circuito chiuso, il telefono permette al subacqueo di rimanere in contatto con la superficie  e le pinze che fungono da mani sono abbastanza mobili per poter espletare compiti impegnativi.

catalogo:

"Neufeldt-Kuhnke" diving suit, 1923

Questo scafandro è stato utilizzato nei primi anni del XX secolo per lavorare in acque profonde: il sistema respiratorio è gestito in un circuito chiuso, il telefono permette al subacqueo di rimanere in contatto con la superficie  e le pinze che fungono da mani sono abbastanza mobili per poter espletare compiti impegnativi.

STRANA ANALOGIA

Si sveglia all’alba, picchia il figlio
con una cinghia ed esce nuda di casa

L’impiegata 49enne non aveva mai dato segni di squilibrio. E’ stata ricoverata in trattamento sanitario obbligatorio

Una donna 49enne, impiegata, che non ha mai fatto uso né di alcool né di farmaci, è stata trovata lunedì mattina alle 5, a pochi passi da casa, in zona Niguarda, nuda e aggrappata al cancello di un’abitazione. Nell’appartamento, a soqquadro, è rimasto il suo bambino di 7 anni. Lo ha soccorso una vicina, che ha sentito delle grida. Il piccolo ha raccontato: «La mamma si è svegliata, mi ha picchiato con una cinghia ed è scappata via». Il piccolo ha riportato lievi ferite.

STATO CONFUSIONALE - All’arrivo della volante la donna non ha dato spiegazioni. Gli agenti l’hanno trovata in un forte stato confusionale. Il padre del bambino ed ex convivente della donna, rimasto in ottimi rapporti con lei, è subito arrivato a tranquillizzare il figlio, portandolo alla clinica De Marchi per le medicazioni. Per la donna, invece, trattamento sanitario obbligatorio all’ospedale Niguarda. Sia l’ex convivente sia la vicina sono rimasti sorpresi e non hanno ipotesi a riguardo.

STRANA ANALOGIA - Il fatto presenta una strana analogia con altri due eventi riguardanti persone squilibrate avvistate all’alba nel quartiere Niguarda, anche se chiaramente non c’è nessuna relazione fra i tre casi. Tre giorni fa un cinese è stato fermato mentre vagava con un forcone in mano, mentre l’11 maggio scorso tutta Italia è stata sconvolta dalla strage compiuta dal ghanese Adam «Mada» Kabobo a colpi di piccone.

Redazione Milano online24 giugno 2013 | 12:06

catalogo:

Nei suoi studi indicò la forma dello sterno e il numero delle ossa che compongono l’osso sacro; descrisse i menischi articolari della mano e del ginocchio.

catalogo:

Nei suoi studi indicò la forma dello sterno e il numero delle ossa che compongono l’osso sacro; descrisse i menischi articolari della mano e del ginocchio.

catalogo:

Particolarmente significative, circa le motivazioni personali risultano alcune note autobiografiche, scritte all’età di 32 anni: “Al presente non avrei più voglia alcuna di trascorrere lunghe ore a portare alla luce delle ossa nel Cimetiére des Innocentes di Parigi … Non mi abbasserò più a rivolgere suppliche ai giudici perché procrastinino il giorno dell’esecuzione di un criminale fino al momento per me più opportuno per dissezionarne il cadavere, né raccomanderò più agli studenti di medicina di annotare le malattie dei pazienti in cura dei loro insegnanti, così da poter in seguito entrare in possesso dei loro corpi. Non terrò in camera per diverse settimane cadaveri riesumati oppure offertimi dopo una pubblica esecuzione,. Pur essendo troppo giovane per trarre un guadagno economico da quest’arte, ho sopportato con prontezza e di buon animo tutto ciò, spinto dal desiderio di assimilare e far progredire le nostre comuni conoscenze”. 

catalogo:

Particolarmente significative, circa le motivazioni personali risultano alcune note autobiografiche, scritte all’età di 32 anni: “Al presente non avrei più voglia alcuna di trascorrere lunghe ore a portare alla luce delle ossa nel Cimetiére des Innocentes di Parigi … Non mi abbasserò più a rivolgere suppliche ai giudici perché procrastinino il giorno dell’esecuzione di un criminale fino al momento per me più opportuno per dissezionarne il cadavere, né raccomanderò più agli studenti di medicina di annotare le malattie dei pazienti in cura dei loro insegnanti, così da poter in seguito entrare in possesso dei loro corpi. Non terrò in camera per diverse settimane cadaveri riesumati oppure offertimi dopo una pubblica esecuzione,. Pur essendo troppo giovane per trarre un guadagno economico da quest’arte, ho sopportato con prontezza e di buon animo tutto ciò, spinto dal desiderio di assimilare e far progredire le nostre comuni conoscenze”. 

catalogo:

Nella Fabrica Vesalio respinse altri importanti aspetti della neurologia di Galeno, ad esempio il concetto che i nervi fossero cavi.
“Posso affermare di non aver mal trovato passaggio di alcuna sorta, nonostante a questo scopo abbia esaminato i nervi ottici durante la vivisezione di cani e di altre specie animali di dimensioni maggiori, ed il capo di un uomo ancora caldo, meno di un’ora dopo la decapitazione.”

catalogo:

Nella Fabrica Vesalio respinse altri importanti aspetti della neurologia di Galeno, ad esempio il concetto che i nervi fossero cavi.

“Posso affermare di non aver mal trovato passaggio di alcuna sorta, nonostante a questo scopo abbia esaminato i nervi ottici durante la vivisezione di cani e di altre specie animali di dimensioni maggiori, ed il capo di un uomo ancora caldo, meno di un’ora dopo la decapitazione.”

Hai chiuso gli occhi a tutte le finestre

Hai chiuso gli occhi a tutte le finestre
per la paura della luce ancora.
Non è bastato farti più piccino
e nemmeno sperare in qualche scoglio
per non sparire con l’inondazione
che ti sveglia annegandoti ogni giorno.

Non esiste una forza che s’opponga
a…

Visualizza articolo